Centro di Riabilitazione fisico motoria,
Medicina dello Sport, Medical Fitness

Mal di schiena: muoversi è la migliore strategia per prevenirlo

Mal di schiena: muoversi è la migliore strategia per prevenirlo e spesso anche per curarlo

Esistono molte cause possibili di questo disturbo ma ci sono criteri che aiutano a capire come affrontarlo nel modo giusto.

Una donna, spesso di mezza età, non di rado sovrappeso o fumatrice: è questo l'identikit di chi soffre più spesso di mal di schiena, emerso da un ampio studio pubblicato poco tempo fa su the Lancet Rheumatology.

I ricercatori hanno tracciato la fotografia della lombalgia e ipotizzato gli scenari del prossimo futuro sottolineando che già oggi si tratta di uno dei problemi più diffusi ovunque ma che con il 2050 esploderà: per allora sono previste oltre 840 milioni di persone con il mal di schiena, in aumento soprattutto in Asia e Africa.
Già adesso il dolore alla schiena è una delle maggiori cause di disabilità e un terzo dei casi dipende da fattori almeno parzialmente modificabili connessi al tipo di impiego, al sovrappeso, all'abitudine al fumo, tuttavia non si fa abbastanza per la prevenzione. In gran parte delle attuali linee guida non ci sono raccomandazioni dedicate a come gestire il mal di schiena negli anziani che sono la quota maggiore di pazienti: spesso vengono loro prescritti i farmaci più "pesanti" rispetto a chi è più giovane, ma analgesici potenti possono avere un impatto negativo sulla funzionalità o la qualità di vita degli anziani e anche interferire con gli altri medicinali che spesso assumono.

Osteopatia, chiropratica, massaggi ed agopuntura secondo questo studio hanno un'efficacia che dipende da tanti fattori tra cui la collaborazione del paziente e la sua capacità di "lasciarsi andare" e rilassarsi nelle mani del terapeuta: proprio per questo non tutti sono le persone sono i giusti candidati alle tecniche passive. Questi metodi tolgono il dolore ma se non sono associati ad altre terapie possono aumentare il rischio di ricadute. Le manipolazioni sono utili per risolvere il fatto acuto, poi bisogna muoversi attivamente con esercizi su misura.

Ormai è certo: muoversi è il miglior modo per prevenire ma anche per curare il mal di schiena.
Solo durante le fasi più acute del dolore è consigliato un riposo assoluto, ma poi è bene cercare di riprendere le attività quotidiane prima possibile. Il mal di schiena va curato con esercizi specifici, attività fisica regolare e imparando a gestire la quotidianità senza mai mettersi fermi.

VUOI INFORMAZIONI
clicca qui

Contattaci
Tel. 055 6510678

News

Allenamento aerobico e anaerobico: quali…

01-03-2024

Quando ci si avvicina al mondo del fitness, si sente spesso parlare di allenamento anaerobico e di allenamento...

L'attività fisica per combattere l'ansia

21-02-2024

L’effetto benefico dello sport sul miglioramento della condizione fisica è ormai risaputo. Ma mens sana in...

L'esercizio fisico per "invecchiare…

14-02-2024

L'esercizio fisico assume un ruolo significativo nel benessere generale e nella salute a tutte le...

Continuando a consultare questo sito, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie. info