Centro di Riabilitazione fisico motoria,
Medicina dello Sport, Medical Fitness

Gli anziani di oggi sono più "in forma" rispetto a quelli di 30 anni fa

Più forti, spediti nel camminare e rapidi nelle reazioni: gli anziani di oggi si dimostrano «giovani» se paragonati ai coetanei di 30 anni fa. I 75-80enni hanno migliori risultati non solo a livello fisico, ma anche cognitivo. Hanno più forza muscolare e migliori funzioni cognitive. La maggiore attività fisica e l’istruzione sono alla base dei buoni risultati. La prevenzione come strategia efficace per "rallentare" l'invecchiamento.

La Facoltà di Scienze dello Sport e della Salute dell'Università di Jyvaskyla in Finlandia ha pubblicato sul The Journals of gerentology series A una ricerca sviluppata in due periodi diversi e rivolta ad una campione di 500 persone tra i 75 e gli 80 anni nel periodo 1989- 90 e di altre 726 persone sempre tra i 75 e i 80 anni però vissute tra il 2017 e 2018. 

Con una variegata serie di test sono state misurate alcune prestazioni: dalla forza muscolare alla velocità del cammino e di reazione, dalla fluidità verbale alla memoria. 

I risultati della ricerca:

Il campione degli anziani tra il 2017/2018 rispetto a quello dell' 89/90 camminava più rapidamente (di 0,2-0,4 metri al secondo) ed aveva una forza di presa superiore tra il 5 e il 25%. I ricercatori hanno dedotto che l'aumento dell'attività fisica e delle dimensioni del corpo sono alla base di questi risultati

Nei test cognitivi le migliori prestazioni del secondo gruppo analizzato derivano principalmente dalle più ampie possibilità di istruzione

Nelle prove di funzionalità polmonare invece non sono state osservate differenze. 

Un limite della ricerca è sicuramente il campione composto esclusivamente da finlandesi.

Da altre ricerche infatti sappiamo che i Paesi nordici hanno significative e diffuse campagne di prevenzione per l'invecchiamento che si sono basate sul promuovere l'attività fisica, offrire stimoli cognitivi e favorire le relazioni sociali. I progressi delle condizioni igieniche e sanitarie hanno contribuito poi ad ampliare gli effetti di questi risultati.

 

News

Gli effetti delle emozioni negative sull…

10-11-2020

Le emozioni negative, come tristezza e rabbia vanno monitorate soprattutto negli anziani perché oltre alle...

Facciamoci le ossa! Come mantenere le o…

05-11-2020

La salute delle ossa va “costruita” durante l’infanzia e l’adolescenza e va protetta in età...

Artrosi: i benefici dell'attività fisica…

01-11-2020

Non si scopre niente nell'affermare che in tutte le fasce di età l'attività fisica è...

Continuando a consultare questo sito, acconsenti all'utilizzo dei nostri cookie. info